Blog di Ingenia Direct

Scopri le soluzioni internet per la tua azienda

La Cookie Policy del tuo sito web

Cookie Policy e internet, l'informativa secondo il Garante della Privacy A seguito dell'emanazione della Direttiva Europea del 2011, anche l'Italia si è dovuta adeguare alla regolamentazione prevista per l'utilizzo dei programmi che per un motivo o per l'altro acquisiscono o analizzano i dati degli utenti che navigano sui siti web (c.d. Cookie o Cookies al plurale).

I decreti del 2012 hanno introdotto alcune modifiche all'art.122 del Codice della Privacy sino a giungere al Provvedimento del Garante per la Protezione dei dati Personali n. 229 del 8 maggio 2014, in ordine alla “individuazione delle modalità semplificate per l´informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookies”. Tale provvedimento infatti impartiva ai gestori il termine di un anno per adeguarsi alla normativa. Pertanto dal 9 maggio 2015 tutti i proprietari di siti web dovranno essere in regola con la normativa sui cookies, dandone opportuna conoscenza agli utenti naviganti. L'inosservanza di tale normativa comporterà l'applicazione di severe sanzioni fino a centoventimila euro, previste agli art.13,37, 161 e 162 del Codice della privacy.

Ma come la norma suddivide i cookies:

    • Cookies che non necessitano di autorizzazione, ma per cui è necessaria l'informativa ossia:

      "cookie di navigazione o di sessione", che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); "cookie analytics", assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; "cookie di funzionalità", che permettono all´utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l´acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

    • Cookies che necessitano di esplicito consenso informato ossia:

      "Cookies di profilazione", volti a creare profili relativi all´utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete..

Come si rende l'informativa e si acquisisce il consenso.

Sul sito web del Garante della Privacy si può trovare un esempio di informativa sui cookies che deve essere chiaramente esposta all'utente e che, in caso di cookies di profilazione, deve consentire all'utente di agire direttamente sul consenso. Per far ciò esistono diversi widget utili allo scopo e personalizzabili. Il Garante, inoltre, al fine di agevolare i webmaster e non rendere complicata l'applicazione della normativa, ha semplificato le modalità di informativa richiamando la norma di cui all'art. 13 del Codice Privacy, tuttavia nell’informativa semplificata si legge che occorre specificare: “a) che il sito utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall´utente nell´ambito della navigazione in rete; b) che il sito consente anche l´invio di cookie “terze parti” (laddove ciò ovviamente accada); c) il link all´informativa estesa, ove vengono fornite indicazioni sull´uso dei cookie tecnici e analytics, viene data la possibilità di scegliere quali specifici cookie autorizzare; d) l´indicazione che alla pagina dell´informativa estesa è possibile negare il consenso all´installazione di qualunque cookie; (…)” di) “Nel medesimo spazio dell’informativa estesa deve essere richiamata la possibilità per l´utente (alla quale fa riferimento anche l´art. 122, comma 2, del Codice) di manifestare le proprie opzioni in merito all´uso dei cookie da parte del sito anche attraverso le impostazioni del browser, indicando almeno la procedura da eseguire per configurare tali impostazioni. Qualora, poi, le tecnologie utilizzate dal sito siano compatibili con la versione del browser utilizzata dall´utente, l´editore potrà predisporre un collegamento diretto con la sezione del browser dedicata alle impostazioni stesse”. I widget utilizzabili per il consenso prevedono già un'alta visibilità sul sito internet oltre alla configurazione del link all'informativa, che andrà correttamente compilata e redatta con gli opportuni richiami da parte del webmaster. Tale informativa è opportuno che sia situata nelle note legali del sito nel footer, quindi richiamabile da ogni pagina.

Articolo scritto dallo Studio Legale Iacovazzi Bari